Paul Sheridan è un carpentiere venticinquenne oppresso dalla vita in un paese troppo piccolo, da un debito infondato e da uno zio senza scrupoli. Tutto cambia una notte, quando salva la vita al giovane Troy, impedendo a degli sbandati di affogarlo. Dopo anni Paul riabbraccia il calore di una famiglia, ma solo per poco: i teppisti si vendicano nel modo più crudele, strappando gli occhi di Troy, costringendo i due amici a fuggire a Londra per cominciare una nuova esistenza, per nascondersi da accuse gravissime e per trovare il modo di ottenere giustizia. A loro si unisce l’enigmatico Chris, ragazzo dal viso bello e inespressivo, senza un’anima e con un passato oscuro, che cattura inesorabilmente il cuore di Paul.
Da quel momento inizia una scalata vertiginosa, inaspettata, che porta il protagonista a diventare sempre più potente e cinico, calcolatore e spietato.
E quando infine la crisalide si spezza, l’insignificante Paul Sheridan cessa di esistere.